Il “Sole artificiale” cinese stabilisce un record enorme per la fusione del plasma

il sole artificiale

Un nuovo record è stato stabilito dal “sole artificiale” cinese o dal reattore di energia di fusione sperimentale superconduttore tokamak (EST) di Hefei che ha funzionato a 70 milioni di gradi centigradi) per 1.056 secondi, ovvero oltre 17 minuti. Il record sarebbe stato raggiunto il 30 dicembre. 

I media hanno affermato che la temperatura raggiunta è quasi cinque volte più calda del Sole reale, che raggiunge una temperatura di 15 milioni di gradi centigradi al suo interno.

Citando esperti dell’Accademia cinese delle scienze, Xinhua ha riferito che il funzionamento continuo al plasma ad alta temperatura è il periodo di funzionamento più lungo del suo genere al mondo. 

Il precedente record stabilito da EAST era a maggio, correndo per 101 secondi a una temperatura più alta di 20 milioni di gradi centigradi.  

Si è appreso che l’obiettivo di EAST è fondamentalmente quello di creare una fusione nucleare come il Sole per fornire energia pulita dopo aver usato il deuterio abbondano nel mare. 

Gong Xianzu, ricercatore presso l’Istituto di Fisica del Plasma dell’Accademia Cinese delle Scienze, ha annunciato lo sviluppo. Xianzu è responsabile dell’esperimento condotto a Hefei.   

“Abbiamo raggiunto una temperatura del plasma di 120 milioni di gradi Celsius per 101 secondi in un esperimento nella prima metà del 2021”, ha affermato Xianzu, citato da Xinhua.

“Questa volta, il funzionamento al plasma in stato stazionario è stato mantenuto per 1.056 secondi a una temperatura vicina ai 70 milioni di gradi Celsius, ponendo solide basi scientifiche e sperimentali per il funzionamento di un reattore a fusione”, ha aggiunto. 

È importante notare che l’energia da fusione nucleare funziona facendo scontrare atomi di idrogeno pesanti per formare elio. Rilascia grandi quantità di energia.