Come funziona Bitcoin Mining?

cloud Mining

Il mining di Bitcoin è un processo in cui viene fornita potenza di calcolo per l’elaborazione delle transazioni, la protezione e la sincronizzazione di tutti gli utenti sulla rete. The Mining è una sorta di data center decentralizzato di Bitcoin con minatori di tutti i paesi. Nessuna singola persona ha il controllo della rete. Questo processo è chiamato “estrazione” allo stesso modo dell’estrazione dell’oro. A differenza del bitcheck, il mining di bitcoin fornisce una ricompensa per servizi utili. Il pagamento delle rispettive quote bitcoin si basa sulla capacità di calcolo disponibile.

Nei tradizionali sistemi valutari Fiat, i governi, se necessario, stampano semplicemente sempre più denaro. In Bitcoin , invece, non viene stampato denaro: viene “flagellato” esso stesso o nel cloud (cloudmining). In tutto il mondo, i calcolatori informatici (calcolano) bitcoin e competono tra loro.

Come funziona Bitcoin Mining ?

Le persone trasferiscono Bitcoin 24 ore su 24 sulla rete Bitcoin, ma anche se tutte le transazioni vengono registrate, nessuno sarebbe in grado di vedere chi ha pagato cosa.

La rete Bitcoin fa questo raccogliendo tutte le transazioni di un certo periodo di tempo e mettendole insieme in una lista – il cosiddetto blocco. È compito del cercatore (Miner) confermare queste transazioni e registrarle in un “libro contabile”. Viene pagato per questo in bitcoin (la commissione di transazione bitcoin).

Crea un hash

Il “libro dei conti” è un lungo elenco di tutti i blocchi, chiamato anche blockchain.

La blockchain viene utilizzata in Bitcoin Mining per poter tracciare tutte le transazioni in qualsiasi momento. Ogni volta che viene creato un nuovo blocco, viene aggiunto alla blockchain , risultando in un elenco infinito di tutte le transazioni. La blockchain è visibile a tutti, quindi ogni utente può vedere quale transazione viene eseguita. Tuttavia, non sai chi sta facendo questa transazione. Bitcoin è quindi trasparente e anonimo allo stesso tempo.

Ma un libro mastro generale deve essere affidabile e l’intero processo è digitalizzato. Quindi, come possiamo garantire che la blockchain rimanga intatta e mai manipolata? Entrano in gioco i “minatori”.

Quando è stato generato un blocco di transazioni, lasciano che i minatori eseguano un processo. Vedi le informazioni e applichi una formula matematica che converte la transazione. Dopodiché la transazione è qualcosa di molto più breve, in realtà solo una stringa di lettere e numeri, chiamata anche hash. Questo hash è conservato (nel blocco) alla fine della blockchain.

Gli hash hanno alcune caratteristiche interessanti. È abbastanza facile ottenere un hash dalle informazioni di Bitcoin, ma è quasi impossibile vedere cosa fosse prima. Poiché è abbastanza facile creare un hash di un gran numero di record, ogni hash è unico. Se viene modificato solo un carattere nel blocco, l’intero hash cambierà.

Per creare un hash, i minatori utilizzano non solo i dati della transazione nel blocco, ma anche altri dati aggiuntivi. Parte dei dati è l’hash nell’ultimo blocco della blockchain.

Poiché ogni hash di un blocco utilizza l’hash del blocco precedente, viene creata una sorta di sigillo di ceralacca. Conferma che il blocco attuale e quello precedente è valido, perché se manipolato se ne accorgerebbe tutti.

Qualcuno proverebbe a manipolare una transazione cambiando il blocco già presente nella blockchain, allora dovrebbe cambiare anche l’hash. Se qualcuno verificasse l’autenticità del blocco con la funzione di hashing, si noterebbe direttamente che l’hash non corrisponde a quello della blockchain. Il blocco sarebbe stato immediatamente riconosciuto come falso.

Poiché ogni hash di un blocco viene utilizzato per generare l’hash del blocco successivo nella blockchain, la manipolazione manipolerebbe anche i seguenti hash.

Di cosa ho bisogno per estrarre Bitcoin?

Ci sono diversi modi di bitcoin alle miniere. Da un lato si può con Bitikins dal cosiddetto ASIC Minern da casa e può essere gestito dall’altro cloud Mining.
Cloudmining

Nel caso del cloudmining, il software e i componenti hardware necessari (miner) vengono noleggiati da una società esterna a pagamento in un “cloud”, e i bitcoin o altcoin scalati (monero, zcash, ether ecc.) vengono accreditati direttamente a il portafoglio.

I bitcoin si estraggono da soli

Se vuoi estrarre Bitcoin da casa tua, avrai bisogno dei seguenti componenti hardware e software:

Il giusto hardware di Bitcoin Miner è fondamentale

Per prima cosa hai bisogno di un computer con una potente scheda grafica *
Oppure stai usando Bitcoin-Miner * appositamente progettato per il mining di bitcoin tramite USB.
In alternativa, puoi utilizzare un microcomputer Raspberry Pi3 * invece del computer per eseguire un miner esterno. Ciò consente di risparmiare sui costi energetici rispetto a un computer in funzione 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Bitcoin Mining pool

Insieme siamo più forti: questo è esattamente il motto delle mining pool. Dopotutto, se sei solo, devi trovare nuovi blocchi. È quasi senza speranza, poiché la capacità di calcolo richiesta sarebbe troppo grande.

Un rimedio è fornito dalle cosiddette mining pool. Qui, la capacità di elaborazione richiesta di tutti gli utenti è raggruppata e uno si sta rimescolando in una comunità. Così si trovano molto più velocemente nuovi blocchi e la remunerazione in Bitcoin viene suddivisa in base alla capacità di calcolo resa sui singoli utenti